Sono sempre stata una ragazza con la testa sulle spalle. Ho sempre scelto le compagnie giuste, quelle ‘serie’ insomma. Ho sempre scelto i ragazzi seri, quelli che volevano un futuro con me. Quelli che mi avrebbero sposata se glielo avessi permesso. Non era il coraggio, quello che mi mancava per affrontare il ‘cattivo’, semplicemente sono cresciuta in una famiglia che mi ha sempre parlato come fossi una persona seria sin da piccola. Una famiglia che ha sempre creduto in me e che io non ho mai voluto deludere, in nessun modo.

Due anni fa ho conosciuto un ragazzo diverso dagli altri. Sapevo non fosse giusto per me, con me voleva solo giocare ma ci uscivo lo stesso. Ci uscii perché sapevo che non me ne sarei mai innamorata. Due anni fa, il cuore me lo avevano già spezzato. Ci uscivo e tentava di arrivare sempre e ad un solo punto, ma non cedetti. Ero troppo ingenua e anche fin troppo vergine, diciamola tutta. Sognavo ancora la prima volta, con l’uomo giusto e nel posto giusto. Stava succedendo, cominciai ad affezionarmi e una sera, dopo un mio piccolo bacio sulle labbra, lui è sparito. Non ci rimasi male, forse un po’, ma avevo capito di essermi salvata. La sua sparizione mi aveva salvata. L’ho sempre pensato in questi due anni. Pensavo a lui, alla possibilità che avesse fatto quello che aveva fatto a me ad altre. Pensavo all’avanzare dei suoi studi e soprattutto pensavo alla possibilità che fosse cambiato perché se fosse così stato avrebbe potuto dare molto. I ragazzi come lui, se cambiano possono essere ricchi di sorprese. Ero troppo curiosa di sapere quella che fosse ora, la sua vita. Avevo ancora il suo numero e qualche settimana fa non ho esitato, gli ho scritto. Fidanzato ‘seriamente’, quasi vicino alla laurea, ‘irresistibile’ come sempre tipo che te viene voglia di toglierti e toglierli i vestiti pure se ce stai parlando tramite cellulare. Solito porco? Beh, forse anche di più! Un ragazzo della quale non fidarsi, praticamente. Eppure, stavolta è diverso. Stavolta non riesco a stargli lontana, mi provoca e mi lascio provocare. Subito dopo lo faccio sentire in colpa, parlandogli della sua lady. Mi dice che son cambiata, ma sono cambiata in un modo che potrebbe essere distruttibile per entrambi se dovessimo ‘rincontrarci’ e ricominciare da dove avevamo lasciato. Ma poi uno che ti dice: ‘Riesci a farmi incazzare, essere dolce, violentarti, coccolarti tutto in pochi attimi.’ che minchia vuole dire in realtà? Io una cosa del genere riuscirei a dirla solo al mio ex, che ho amato per quattro anni.

Il nocciolo della questione è che non so più cosa voglio davvero. Mi aggrappo a qualsiasi cosa, buono e cattivo che sia. Sto correndo il rischio di essere felice in entrambi le parti.

" La psicologia sostiene che non si smette mai davvero di amare qualcuno, o non l’hai mai fatto o lo farai per sempre. "
like
like
like
like
like
like
like
like
Anonimo:  Cos'è l'helix?

L’Helix è un piercing fatto nella parte superiore dell’orecchio, principalmente dove è presente la curva.

A tutti piace rimanere a casa, da soli.

A tutti, tranne a chi non ha nessuno a cui dire: ti aspetto tra qualche minuto così ci viziamo con schifezze, film e tanti baci.

like
like
" Non potevano stare insieme, non potevano stare lontani: non ci esci, da quelle storie. Loro non ci erano mai usciti veramente. "